Il villaggio San Saba a Messina

Vista di San Saba
Panoramica di San Saba

Con una popolazione di circa 400 abitanti, tenendo conto delle contrade limitrofe, San Saba, denominato comunemente anche Santo Saba, si presenta come un antico paese marinaro della periferia nord di Messina, situato nella splendida riviera tirrenica tra Punta Faro e Capo Milazzo e fa parte della VI Circoscrizione della città siciliana.

La peculiarità di questa porzione del territorio messinese è, come facilmente intuibile, la compresenza di due dimensioni ambientali tanto diverse tra loro quanto suggestive, quali le verdeggianti ed incontaminate colline dell'Appennino Peloritano e le accoglienti e sterminate acque del basso Tirreno.

Il mare di San Saba

Il mare di San Saba
Il mare di Santo Saba

Il mar Tirreno che bagna il paese si caratterizza per la pulizia e la calda temperatura. Nella stagione estiva, infatti, a differenza dello Ionio, esso presenta, sin dal primo mattino, una temperatura tiepida che va aumentando lungo la sera, culminando intorno la mezzanotte; può esser, quindi, più facilmente preferito da coloro che non amano le acque troppo fredde o popolate da fastidiosissime meduse, ma vogliono rilassarsi, lasciandosi cullare dolcemente, a tutte le ore, dalle calde onde di un mare cristallino.

Dopo pochissimi passi dalla battigia, la sua profondità è già intorno ai 2 metri, non permettendo più ai bagnanti di toccare il fondo con i piedi, mentre il suo fondale risulta ghiaioso per i primi 10-15 metri per poi divenire completamente sabbioso.

Il basso Tirreno, inoltre, sebbene non si caratterizzi per essere molto pescoso, è tuttavia ricco di molte specie ittiche, rendendo il paese di Santo Saba un luogo ideale per ospitare tanti appassionati della pesca, sia da terra con la canna, sia subacquea, sia su imbarcazioni con altre tecniche.

La spiaggia e la costa santosabota

La spiaggia di San Saba
La spiaggia di San Saba

San Saba è anche conosciuto per la sua spiaggia di sabbia, assolutamente libera e gratuita. Questa è molto pulita, accogliente e facilmente raggiungibile per mezzo di comode discese in terriccio che la collegano al lungomare. Sebbene essa sia stata spesso oggetto di interventi atti ad allungarla, come l'impiego di grossi massi antierosione poco al largo o a ridosso della riva, la spiaggia di San Saba mantiene comunque la propria caratteristica d'essere abbastanza breve e di accontentare, quindi, quei turisti che non amano camminare ore prima di raggiungere il bagnasciuga.

A Capo Rasocolmo, poi, nell'estrema punta orientale del villaggio, in un incantevole scenario naturale lontano da qualsiasi costruzione umana, si ergono le famose montagne di sabbia, adagiate sulla roccia e a picco sul mare. Si tratta di piccoli promontori rocciosi ricoperti dalla sabbia sospinta in alto dai venti invernali fin sotto il faro del capo: diventano, così, facilmente e piacevolmente scalabili, permettendo, una volta in cima, la visione di uno splendido panorama dell'intera costa, nonché una divertente e morbida discesa.

La montagna intorno Santo Saba

Collina sopra San Saba
La montagna sopra Santo Saba

San Saba non è, tuttavia, soltanto un luogo di mare; a sud del paese, infatti, grazie alla vicinanza dei Monti Peloritani, esistono vari spazi verdi, campagne e zone boschive: l'ideale per escursioni e picnic all'aperto, immersi nella ricchezza naturale della macchia mediterranea.

E' così che il villaggio di Santo Saba, insieme alle sue contrade collinari, è in grado di soddisfare tutti i generi di turisti, sia coloro cioè che amano il mare, ma anche chi vuol godersi un po' anche il fascino e la quiete della montagna.

Condividi su Google+ Pin it Stampa questa pagina