La cucina tradizionale di San Saba

Piatti tipici di Santo Saba
Gastronomia tipica di Santo Saba

La gastronomia tipica di San Saba si identifica in buona sostanza con la cucina tradizionale messinese, sia pure con un'attenzione particolare a taluni piatti a base di pesce, vista la vocazione marinara del paese.

Nelle rosticcerie e nei locali santosaboti si possono pertanto trovare innanzitutto gli ottimi rustici messinesi, quali la focaccia tradizionale con la tuma, il pitone, la mozzarella in carrozza o l'arancino. Nei bar di San Saba è inoltre possibile gustare la tipica granita al caffè messinese accompagnata dall'immancabile brioche "col tuppo".

I piatti di pesce

Totani ripieni al sugo
Totano ripieno al sugo

Seppure non si possa parlare, quindi, esattamente di una cucina tipica santosabota, esistono comunque alcuni piatti caratteristici del paese, preparati nel tempo con grande maestria dalle donne di San Saba e tramandati di generazione in generazione. Essendo la pesca a Santo Saba una delle attività più praticate e in passato vera fonte di sostentamento di tante famiglie, non può che essere il pesce la base di queste pietanze locali.

Il totano, in particolare, ha sempre avuto un ruolo importante sulle tavole santosabote, sia come primo al sugo con la pasta, sia come secondo impanato e fritto o arrostito a braciola (involtino), che come contorno ad insalata. Ma il piatto caratteristico per eccellenza di Santo Saba è sicuramente il totano ripieno al sugo di pomodoro, un secondo molto saporito, ove il corpo del mollusco viene riempito di mollica, formaggio parmigiano o pepato, tentacoli del pesce stesso e capperi.

Un'altra pietanza da sempre molto ben cucinata in paese sono le polpette al sugo di pesce azzurro: in questo caso la fanno da padrone le carni della palamita (il "palamito"), del tombarello (il "pesantone") e della boga (l'"opa"), pesci molto comuni nelle acque al largo di San Saba e che, quindi, si possono trovare freschissimi appena catturati dai pescatori locali.

I vini nei dintorni di Santo Saba

Etichetta del vino Faro Rasocolmo
Il vino DOP Faro Rasocolmo

Sebbene nelle campagne intorno al paese e nelle contrade limitrofe vi siano svariate coltivazioni di viti, l'eventuale produzione di vino a San Saba rimane confinata ad un ambito strettamente familiare.

Ma nella frazione confinante di Piano Torre, proprio sulle montagne di sabbia nei pressi del capo, esiste una giovane tenuta a vigneto di circa 30 ettari, dalla cui uva si produce il vino Faro DOP "Rasocolmo". Esso è prodotto con una combinazione di uve molto comuni della zona nord di Messina, quali Nerello Mascalese, Nocera, Nerello Cappuccio, Nero d'Avola e Sangiovese. Si caratterizza per il suo colore rosso rubino intenso ed il gusto secco ed armonico. E' un vino, inoltre, che ben si accompagna alla cacciagione, ma anche a piatti di pesce dal gusto deciso, come quelli della tradizione culinaria di San Saba.

Condividi su Google+ Pin it Stampa questa pagina